CFTC dà il via libera ai futures Bitcoin code

La US Commodity Futures Trading Commission CFTC ha approvato diversi Bitcoin futures pianificati dai fornitori statunitensi per la commercializzazione questo venerdì 1 dicembre. Con la benedizione dell’autorità per i derivati, nulla osta all’introduzione delle future attività di Bitcoin da parte dei fornitori CME Group, CBOE e Cantor Fitzgerald. Il loro primo ingresso sul mercato è previsto per il 18 dicembre. Aggiornamento: CBOE ha annunciato che il 10 dicembre elencherà i suoi contratti futuri.

Il progetto appare in panni asciutti e getta carboni sul fuoco di percorso della fornace Bitcoin code, che in questi giorni si accende di continuo

Con l’approvazione dell’autorità statunitense per i Bitcoin code, l’introduzione dei futures Bitcoin dei provider Bitcoin code, CBOE e più recentemente Cantor Fitzgerald, pianificati da mesi, ha superato il più importante ostacolo normativo.

Dopo che il mese scorso il CEO di CME Terry Duffy aveva già annunciato che il lancio è previsto per metà dicembre, l’approvazione dell’autorità conferma questo calendario. Secondo i fornitori, i clienti statunitensi di CME potranno approfittare delle future opportunità commerciali a partire dal 18 dicembre. CBOE elenca i suoi futures una settimana prima. Il Cantor Fitzgerald, d’altra parte, mi ci vuole molto tempo per arrivare con piani concreti e piani per lanciare le sue opzioni binarie nella prima metà del prossimo anno.

I dettagli sulle offerte del gruppo CME, CBOE e Cantor Fitzgerald disponibili questo mese sono disponibili sui siti web dei fornitori.

Attenzione: nessuna regolamentazione completa
Come indicato nel corrispondente comunicato stampa dell’autorità, in precedenza erano stati elaborati standard comuni in stretta collaborazione con i fornitori per l’introduzione al fine di esplorare il nuovo territorio intorno ai derivati cripto.

Tuttavia, una regolamentazione completa del mercato dei derivati Bitcoin sulle borse statunitensi non costituisce l’approvazione della CFTC. Ciò è stato sottolineato dal commissario dell’Autorità, J. Christopher Giancarlo. Al contrario, egli sottolinea che la sua autorità ha poteri limitati e non è in grado di esercitare una supervisione olistica del complesso mercato della crittografia.

“Gli operatori di mercato devono essere consapevoli del fatto che i mercati a pronti e le transazioni dietro Bitcoin, relativamente giovani, rimangono in gran parte mercati non regolamentati sui quali la CFTC ha scarsa autorità giuridica. Vi sono [ancora] preoccupazioni circa la volatilità dei prezzi e le pratiche commerciali dei partecipanti all’interno di questi mercati, dice Giancarlo.

Nonostante tutti gli avvertimenti, Terry Duffy, CEO del Chicago futures and options exchange CME Group, è fiducioso in un’intervista con Coindesk di aver messo in atto i necessari meccanismi di controllo.

“Siamo lieti di portare i futures Bitcoin sul mercato dopo aver lavorato a stretto contatto con la CFTC e gli altri partecipanti al mercato per progettare un’offerta regolamentata […..] con trasparenza, sviluppo dei prezzi e capacità di trasferimento del rischio.

Stabilimento del Bitcoin code mercato azionario in rotta?

Con l’approvazione del CFTC, Bitcoin code compie un passo importante verso mercati finanziari consolidati: Bitcoin Code recensione e opinioni – è una Truffa o è affidabile? Il fatto che questa tendenza potrebbe continuare nel prossimo futuro è confermato, tra l’altro, dall’annuncio della borsa di New York Nasdaq. Come riferisce BTC-ECHO, anche il più grande fornitore di borse elettroniche ha annunciato questa settimana che intende lanciare i derivati cripto.

Inoltre, è probabile che alla fine dell’anno si verifichi una reazione a catena, poiché i venti occidentali da Chicago e New York portano il modello di business alle latitudini europee. Luke Ellis, amministratore delegato del British Hedge Fund Man Group, aveva annunciato che si sarebbe avventurato anche in nuovi territori di business con derivati cripto.